Con il “Risotto del Giornalista” iniziano i concorsi alla Fiera del Riso

Con il “Risotto del Giornalista” iniziano i concorsi in Fiera

Sarà il Risotto del Giornalista, in programma sabato 15 settembre alle 20,30, il primo dei concorsi enogastronomici della 52ª Fiera del Riso di Isola della Scala.

A sfidarsi ai fornelli 6 giornalisti e un editore. In giuria, invece, soprattutto chef, sommelier e produttori che per una volta giudicheranno i critici. Sette, dunque, i risotti in concorso, abbinati dall’Ais ad altrettanti vini.

Gli sfidanti di questa terza edizione della gara saranno Simonetta Chesini, giornalista e ‘anchorwoman’ di Telenuovo, accompagnata in cucina da Matteo Balestra, chef del ristorante Maffei di Verona; Luigi Franchi, direttore responsabile di Sala&Cucina, magazine di ristorazione, con Fulvio Renoffio, chef del Ventaglio di Buttapietra; Elisabetta Gallina, giornalista di Telearena con Nicola Trois, chef, imprenditore e conduttore di un programma televisivo sulla cucina; Alberto Lupini, direttore di Italia a Tavola con Matteo Scibilia, chef dell’Osteria della Buona Condotta di Ornago; Letizia Magnani, giornalista professionista e scrittrice con Daniele Cipriani, chef de La Cola di Avesa; Nicoletta Martelletto, vice caporedattore de Il Giornale di Vicenza con Eleonora Andriolo, chef del ristorante ‘Acchiappagusto – Emozioni dei sapori’ di Arcugnano; Francesco Turri, editore di Olio Vino e peperoncino e di Eg News con lo chef Luca Violo del ristorante La Marinara di Goro.

In giuria Morello Pecchioli, giornalista e ideatore del concorso; Marco Aldegheri, presidente Ais Veneto, partner del concorso; Paolo Forgia, chef, docente di cucina e presidente dell’Associazione Cuochi Scaligeri; Mida Muzzolon e Dimitri Mattiello, entrambi chef già premiati ai concorsi della Fiera del Riso; Giuseppe Pomicetti, presidente del Parco della Salina di Cervia; Guglielmo Vuolo, maestro pizzaiolo e Corrado Benedetti, produttore di formaggi e salumi tipici.

Il risotto migliore secondo i giurati, vincerà il primo premio assoluto. Un riconoscimento anche per il più equilibrato abbinamento tra la ricetta e il vino. Infine, come nella precedente edizione, ci sarà il premio “dell’Autocritica”, per il quale voteranno gli stessi giornalisti in gara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.