Categoria: Castel d’Azzano

Intrattenimento da casa con Paola Reani

Assistenza a distanza per gli anziani, tutorial dedicati ai bambini, corsi di cucina per gli appassionati. Tutto rigorosamente gratuito. La situazione dettata dall’emergenza sanitaria è difficile, ma grazie all’impegno della musicoterapista e naturopata Paola Reani continuano le attività di intrattenimento, stimolazione della creatività per i bambini e mantenimento delle abilità e della memoria per i…

Chiusa la pista ciclo-pedonale delle Risorgive

Con un accordo tra i sindaci della provincia sono uscite le ordinanze comunali che vietano fino al prossimo 3 aprile l’accesso alla pista ciclo-pedonale Le Risorgive che da Valeggio arriva a San Giovanni Lupatoto. Rimane consentita la circolazione solo per velocipedi per esigenze lavorative o per situazioni di necessità, la circolazione ai pedoni è vietata.…

Spesa a domicilio per over 65 a Castel d’Azzano

Il comune di Castel d’Azzano in collaborazione con le associazioni locali ha istituito un servizio di consegna alimentari a domicilio sul territorio comunale per tutti coloro che hanno oltre 65 anni e che non possono farsi aiutare da parenti o amici. I numeri da contattare sono 0459215962, 0459215964, 0459215966 dal lunedì al venerdì dalle 8…

Castel d’Azzano: via il mercato fino al 3 aprile

Il sindaco di Castel d’Azzano Antonello Panuccio ha deciso di irrobustire le misure già presenti nel decreto DPCM9 Marzo 2020 cancellando il mercato settimanale del giovedì mattina in piazza Pertini fino al 2 aprile 2020. La misura si è rivelata necessaria per evitare assembramenti di persone e per garantire che non vi siano afflussi di…

Coronavirus: cosa cambia in provincia

Scuole chiuse, manifestazioni ed eventi pubblici annullati, mezzi di trasporto sottoposti a disinfezione, sono solo alcune delle misure adottate dalla Regione Veneto per far fronte all’epidemia di Coronavirus che interessa anche la nostra regione. In dettaglio ecco cosa succederà in provincia: Modificato l’orario dei bus ATV Fino a sabato 29 febbraio il servizio urbano seguirà…

Festa delle bombe a Rizza

L’annuale Festa delle Bombe si rinnova a Rizza in ricordo del pericolo scampato il 24/02/1945. La parrocchia di Rizza assieme all’associazione combattenti e reduci organizza la 75° ricorrenza di quell’evento. Alle 19 di lunedì 24 febbraio si terrà messa solenne nella chiesa di Rizza, dalle 19.40 ci si riunirà per una preghiera alla Madonna del…

Le ferrovie dimenticate in bicicletta

Domenica 1 marzo 2020 sarà la giornata dedicata alle ferrovie dimenticate. Per l’occasione Fiab ha in programma una passeggiata in bicicletta sulla ex ferrovia Dossobuono- Vigasio- Isola della Scala per coinvolgere anche il progetto VeOs sulla via Claudia. 1 gruppo – Partenza da Verona: dalla sede alle ore 09 – Accompagnatore: Giuseppe Pedrollo. Passando dalla stazione…

“Giovani e Politica” a Castel d’Azzano

E’ fissato per giovedì 20 febbraio alle 20:30 il primo incontro di “Giovani&Politica”, iniziativa ideata nel 2019 dal consigliere comunale di maggioranza del Comune di Castel d’Azzano Michele Giarola. Durante l’evento, che si svolgerà in sala Santi nella sede comunale di Castel d’Azzano, saranno presentati i principali organi nazionali – Presidente della Repubblica, Governo, Parlamento…

Bai Bai Sgaùie a Rizza

Venerdì 7 febbraio alle ore 21 va in scena a Rizza “Bai bai sgaùie” della compagnia I’Aseni del Borgo. La vicenda narra di una piccola cittadina in cui gli abitanti vivono concretamente uno dei problemi che affliggono la terra, gli animali, i mari, i boschi, l’uomo: l’invasione della plastica.La classica commedia de I’Aseni del Borgo che…

Per 58 comuni migliora lo smaltimento rifiuti

Novità per il servizio di raccolta e trasporto rifiuti del Bacino Nord Verona, sia in fatto di prevenzione dei rischi ambientali per i 58 comuni coinvolti, sia per ciò che riguarda l’adeguamento del servizio nei luoghi a carattere prettamente turistico. Serit, Amia e Consiglio di Bacino Verona Nord hanno presentato ieri, in conferenza stampa a Verona, le migliorie del servizio che punteranno ad estendere il porta a porta nei comuni della Lessinia, ad aumentare l’efficienza impiantistica per lo smaltimento del secco, a controllare in maniera più stringente i mezzi tramite GPS -e allo stesso tempo a rendere più green lo spostamento di tali mezzi-, fino a considerare il monitoraggio e la misurazione dei rifiuti passando per la necessaria comunicazione e vicinanza ai comuni.