“I Riciclotti” per l’educazione ambientale

Il Consiglio di Bacino Verona Nord, il Consorzio di Bacino Verona Due del Quadriletero e Serit hanno presentato a San Giovanni Lupatoto “I Ricilotti”, il nuovo progetto di educazione ambientale dedicato alle scuole primarie del territorio veronese. Presenti Massimo Mariotti, presidente di Serit, Gianluigi Mazzi, presidente del Bacino Verona Nord e Giorgia Speri, presidente del consorzio di Bacino Verona Due del Quadrilatero.


“I Riciclotti” sono i protagonisti di una favola: Lilo, Betta, Tito, Lina e Billo sono cinque alieni che impersonificano i rifiuti da riciclare: carta, plastica, vetro, umido e metallo. Le classi coinvolte si sottoporranno a una serie di esercizi e quesiti in tema ambientale per rafforzare la loro consapevolezza nel rispetto dell’ambiente.

Da sinistra: Gianluigi Mazzi (presidente del Bacino Verona Nord) Giorgia Speri (presidente del consorzio di Bacino Verona Due del Quadrilatero) e Massimo Mariotti (presidente di Serit).

«Questo progetto è dedicato in particolare ai più giovani – spiega Gianluigi Mazzi, presidente del Bacino Verona Nord –. Abbiamo infatti scoperto che i bambini sono molto più bravi degli adulti nel promuovere la cultura di gestione di differenziazione all’interno delle famiglie. Ci auguriamo che le scuole partecipino con entusiasmo per migliorare la qualità della raccolta differenziata, in particolare della plastica, e soprattutto nella riduzione del secco indifferenziato».

«E’ nostro dovere promuovere nelle scuole la sostenibilità e il rispetto per il pianeta – aggiunge Massimo Mariotti, Presidente di Serit –. Ci concentriamo sui bambini perché possano sviluppare una consapevolezza importante per quando saranno adulti e anche per essere loro stessi una guida per i genitori, a volte distratti e meno attenti a mantenere pulito il territorio».

«La difesa dell’ambiente è il fine ultimo dei “Ricilotti” – chiude Giorgia Speri, Presidente del Consorzio di Bacino Verona Due del Quadrilatero –. Questo progetto può aiutare a crescere cittadini rispettosi e consapevoli, capaci di correggere chi sbaglia senza colpevolizzare nessuno ma aiutando gli altri a migliorare».

Per le scuole che vogliono partecipare al progetto, ideato dalla società AMO1999, basta iscriversi gratuitamente al sito www.riciclotti.it non oltre il 15 ottobre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.