Fiera del Riso e Tocatì insieme per “La Cucina del Festival”

Da sinistra: Roberto Venturi, Giorgio Paolo Avigo, Marta Ugolini e Luigi Mirandola durante la presentazione in Sala Arazzi

Per il secondo anno consecutivo, la Fiera del Riso di Isola della Scala e il Tocatì – Festival Internazione dei Giochi in Strada di Verona uniscono le forze con l’iniziativa “La Cucina del Festival”. L’evento, presentato in Sala Arazzi a Verona, avrà luogo in Lungadige San Giorgio (con vista su Ponte Pietra), a partire da venerdì 9 fino a domenica 11 settembre con “Aspettando il Tocatì” e poi da giovedì 15 a domenica 18 settembre con il vero e proprio Tocatì. Dalle 19 apriranno le cucine che prepareranno il riso nano vialone veronese IGP secondo le ricette della tradizione: saranno proposti riso all’isolana, riso con radicchio e monte veronese, gnocchi con la pastisada de caval e alcuni menù dedicati ai più piccoli. Il sabato e la domenica l’area sarà invece aperta dalle 12.

L’angolo della cucina sarà allietato da alcuni appuntamenti musicali e folcloristici, come la musica dei “Contrada Lori” (venerdì 9), gli “Alban Fuam” (sabato 10), “Il battito del Salento in riva all’Adige” (giovedì 15), il “Gruppo Ricerca Danza Popolare di Verona” (venerdì 16) e “Suoni dal mondo” (sabato 17). «La “Cucina del Festival” e il Tocatì sono due eccellenze del nostro territorio – ha detto l’assessore alla Cultura del Comune di Verona, Marta Ugolini -. Si tratta di un’iniziativa, frutto della sinergia tra le varie istituzioni, che unisce la tradizione gastronomica e quella del giochi antichi».

«La Fiera del riso e il Tocatì sono eventi consolidati nella tradizione – ha aggiunto l’amministratore unico di Ente Fiera di Isola della Scala Roberto Venturi – La nostra è una collaborazione fondata su valori comuni come la passione per il territorio, l’importanza delle tradizioni, la sostenibilità e l’internazionalizzazione dei prodotti. Questa sinergia rappresenta un modello da seguire, nel segno della cooperazione e della promozione del territorio. A questo proposito, per i più piccoli sarà creato un laboratorio dove potranno vedere tutta la lavorazione del riso e una mostra dedicata alla promozione del territorio isolano».

«Una grande occasione per coinvolgere più realtà operanti nella nostra Provincia – aggiunge il sindaco di Isola della Scala Luigi Mirandola. – La chiave ormai è la cooperazione, senza la quale è difficile organizzare eventi di questa portata. Ente Fiera di Isola della Scala e Associazione Giochi Antichi dimostrano di saper collaborare offrendo la possibilità ai tanti visitatori del “Tocatì” di approfondire la conoscenza della storia e delle tradizioni legate al nostro territorio».

«”Tocatì” propone un viaggio alla scoperta dei sapori tipici del territorio dove il gioco diventa un momento da assaporare e condividere – conclude il presidente del festival Giorgio Paolo Avigo – Il pubblico troverà stand gastronomici con i maestri risottari che proporranno il risotto all’isolana secondo la ricetta della tradizione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.