1000 miglia al Castello di Villafranca

Conferenza stampa di presentazione 1000 Miglia

Si è svolta questa mattina nella Sala Giunta del Comune di Villafranca di Verona la conferenza stampa di lancio dello straordinario passaggio della 1000 Miglia 2020 dal Castello Scaligero di Villafranca in programma il prossimo giovedì 22 ottobre. Erano presenti, oltre al Presidente dell’Automobile Club Verona Adriano Baso, al Direttore Riccardo Cuomo, il Sindaco di Villafranca Roberto Dall’Oca, il Vice Sindaco Francesco Paolo Arduini, l’Assessore allo Sport Luca Zamperini, l’Assessore alla Cultura Claudia Barbera, il Rappresentante dell’Associazione Commercianti di Villafranca di Verona Feliciano Meliconi e il Vice Presidente del Comitato Operativo 1000 Miglia 2020 Giuseppe Cherubini.

Nel corso della presentazione sono stati delineati i dettagli del passaggio del 22 ottobre, che ovviamente sarà leggermente diverso rispetto a quanto originariamente previsto per consentire il rispetto delle norme di contenimento dell’emergenza Covid-19. All’ingresso del Castello Scaligero l’Automobile Club Verona allestirà due aree hospitality accessibili solo su invito e comunque con ingressi contingentati rispetto alle iniziali capienze stimate. Gli ospiti dovranno compilare un’autocertificazione e passare attraverso un’area triage con misurazione della temperatura. Obbligatorio l’uso della mascherina. La 1000 Miglia 2020, trentottesima edizione della rievocazione storica della corsa disputata dal 1927 al 1957, prenderà il via da Brescia il prossimo 22 ottobre per farvi ritorno domenica 25. In occasione della prima tappa della Corsa più bella del mondo, le vetture transiteranno lungo le strade di Villafranca di Verona entrando dalla SP24 via Custoza a partire dalle ore 15:53, proseguendo per tutta la via fino a via Pace, Corso Vittorio Emanuele II e arrivando presso il Castello Scaligero dove si terrà il terzo controllo a timbro della prima giornata di gara, organizzato dall’Automobile Club Verona.

Al termine di Corso Vittorio Emanuele II sarà allestito un portale di accesso all’area del controllo a timbro. Nei pressi del portale sosteranno anche dieci Fiat 500 come tributo al passaggio della Freccia Rossa grazie alla collaborazione con il gruppo Amici Fiat 500 di Villafranca, che da tempo si occupa di unire alla passione per le auto anche importanti iniziative benefiche. Interessante anche l’iniziativa dei commercianti di Villafranca che allestiranno delle vetrine celebrative per l’occasione. Dopo il passaggio dal Castello Scaligero, le auto della 1000 Miglia sfileranno per via Mantova, lasciando il comune attraverso SR62 della Cisa in direzione di Mozzecane per poi proseguire la prima giornata di gara fino alla sua conclusione a Cervia – Milano Marittima. I passaggi da Villafranca inizieranno però già dalle ore 14:50 – prima della 1000 Miglia – con il Ferrari Tribute to 1000 Miglia, evento collaterale della manifestazione con l’esordio delle hypercars del Supercar Owners Circle. Le vetture, prima di giungere al traguardo della prima tappa nella città di Cervia-Milano Marittima, attraverseranno comuni e città suggestive tra cui Mantova, Ferrara e Ravenna.

L’Automobile Club Verona e il Comune di Villafranca di Verona raccomandano a tutti gli appassionati che seguiranno il passaggio dai marciapiedi e da bordo strada di indossare la mascherina e di rispettare il distanziamento sociale evitando assembramenti, come previsto dalle normative attualmente in essere per il contrasto dell’epidemia da Covid-19. Il giorno seguente, 23 ottobre, le auto proseguiranno scendendo verso alcune delle zone colpite dal terremoto, toccando località uniche come San Marino, Urbino (PU), Fabriano (AN), Macerata, Fermo, Ascoli Piceno e Amatrice (RI). Da quest’ultima, le auto d’epoca proseguiranno verso Roma dove concluderanno la seconda giornata di tappa con una emozionante passerella in via Veneto.
Sabato 24 ottobre, una terza e lunga tappa toccherà i comuni di Ronciglione, Radicofani e Castiglione d’Orcia, per sostare poi in Piazza del Campo a Siena per il pranzo e chiu-dere la giornata di gara a Parma, la città Capitale Italiana della Cultura 2020+21. Domenica 25, le vetture concluderanno la competizione sulla pedana di arrivo di Via Venezia a Brescia.

Adriano Baso | Presidente Automobile Club Verona
“La 1000 Miglia ha un rapporto speciale con l’Automobile Club Verona, e ogni anno ci impegniamo affinché la Freccia Rossa passi per Verona o dalla sua provincia. Quest’anno sarà sicuramente un bellissimo evento all’interno del Castello Scaligero di Villafranca, grazie alla collaborazione dell’Amministrazione Comunale che ha sostenuto con slancio l’iniziativa. Da diversi anni oramai abbiamo creato un happening di notevole importanza intorno al passaggio, un momento in grado sia di coinvolgere il territorio ospitante che di garantire alla Freccia Rossa l’abbraccio degli appassionati veronesi. Sarà chiaramente un’edizione diversa a causa delle restrizioni Covid-19, ma sono convinto che resterà comunque nella memoria di tutti”.

Riccardo Cuomo | Direttore Automobile Club Verona
“L’accesso alle nostre aree hospitaliy sarà contingentato, saranno allestite delle zone triage di accesso nel rispetto delle attuali disposizioni Covid-19, ma non per questo il passaggio sarà meno spettacolare. Un ringraziamento sentito ai nostri partners che hanno deciso di sostenere anche questa edizione e una raccomandazione a tutti gli appassionati che seguiranno il passaggio lungo le strade: indossate la mascherina e mantenete il distanziamento sociale”.

Roberto Dall’Oca | Sindaco di Villafranca di Verona
“Ringrazio l’Automobile Club Verona e 1000 Miglia Srl per la collaborazione e per aver scelto di inserirci nel percorso 2020. Per noi è ovviamente un grande onore, un modo per tributare un territorio come il nostro molto vicino ai motori e già culla di un’eccellenza italiana come il Museo Nicolis. Sarà sicuramente un momento da ricordare”.

Giuseppe Cherubini | Vice Presidente Comitato Operativo 1000 Miglia 2020 “Oltre 100 Supercar e poco meno di 400 vetture storiche. Abbiamo adottato uno stretto Protocollo sanitario perché vogliamo che la 1000 Miglia 2020 sia Covid free, per dimostrare anche a livello internazionale che l’approccio dell’Italia all’emergenza è stato particolarmente efficace. Ci tengo infine a sottolineare il rapporto con il Veneto e con l’AC Verona, che anche quest’anno ci ha permesso di proseguire questa importante collaborazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.