Autonomia del Veneto: la voce del sì e quella del no a confronto

Da sinistra: Alfonsino Dolci, Laura Perina, Roberto Fasoli, Patrizia Bisinella, Simonetta Rubinato, Alberto Giorgetti

La sala polifunzionale Santa Maria Annunciata ha fatto da sfondo, ieri sera, al dibattito tra promotori e detrattori del referendum sull’autonomia del Veneto. Laura Perina del giornale L’Arena ha moderato l’incontro-scontro che ha visto protagonisti per il sì l’onorevole Simonetta Rubinato (PD), l’onorevole Alberto Giorgetti (Forza Italia) e la senatrice Patrizia Bisinella di Fare con Tosi. Di diverso avviso, invece, Roberto Fasoli dell’Associazione Sinistra XXI Secolo che ha espresso le ragioni dell’astensione. Una discussione, quella di ieri, che ha spesso superato i limiti del colore politico in favore di una visione comune riguardo la necessità, secondo tutti gli intervenuti, di mettere in discussione il sistema regionale vigente. Rubinato, Giorgetti e Bisinella hanno con forza ribadito l’importante dato politico, più che sostanziale, che risulterà se si dovesse raggiungere il quorum il 22 ottobre.

Fasoli, al contrario, ha ribattuto sull’inutilità del quesito referendario, l’unico mantenuto dalla corte costituzionale che invece ha bocciato i restanti quattro relativi al trattenimento di tasse, destinazione di beni e servizi ricavati dai tributi nonché trasformazione del Veneto in regione a statuto speciale.

La serata è stata organizzata da Alfonsino Dolci e da Valeria Pernice.

Maggiori informazioni e le modalità di voto al referendum sul prossimo numero di InCassetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.