A San Giovanni Lupatoto il primo consiglio comunale: inizia il Gastaldello bis

Attilio Gastaldello al giuramento durante il primo consiglio comunale di San Giovanni Lupatoto

Il primo consiglio comunale di San Giovanni Lupatoto dopo le elezioni del 3 e 4 ottobre è trascorso tra buoni propositi e la determinazione di anteporre il bene del paese a interessi personali e sterili polemiche. L’insediamento di Attilio Gastaldello, riconfermato sindaco al primo turno di votazioni, è stata l’occasione per fare il punto tra passato amministrativo e futuro del paese: «La nostra comunità ha bisogno di tutti, a prescindere dai risultati elettorali – le parole di Gastaldello -. Solo lo spirito di collaborazione potrà far crescere il nostro comune. Non mancheranno i dibattiti, anche accesi, sia interni che con la minoranza. E’ fondamentale avere un contradditorio per rendere San Giovanni Lupatoto sempre più un ponte naturale tra Verona e la provincia».

«Saremo un’opposizione collaborativa ma intransigente – ha spiegato Anna Falavigna, forte della lista che ha ricevuto più voti di tutti (“Anna Falavigna Sindaca”) -. Controlleremo affinché le promesse elettorali della maggioranza siano mantenute. Mi sento di esporre due gravi problemi a seguito delle elezioni: l’assenteismo alle urne dimostra quanto la gente si è allontanata dalla politica; inoltre, la scarsa presenza femminile in consiglio, con sole quattro donne presenti, ci deve far riflettere. Vanno fatti gli interventi necessari afffinché le donne possano partecipare con costanza alla vita politica. La loro presenza è fondamentale».

Durante il consiglio è stata ufficializzata la giunta comunale, tra novità e solide conferme, composta da Mattia Stoppato (vicesindaco, assessore a urbanistica, servizi tecnici e manutenzioni, arredo urbano, innovazione tecnologica), Debora Lerin (assessore a istruzione, servizi educativi, infanzia, politiche giovanili, comunicazione e pari opportunità), Maurizio Simonato (servizi sociali, famiglia, associazionismo, poiltiche per il lavoro e la casa, sicurezza e protezione civile), Maria Luisa Meroni (assessore a patrimonio, sportello polifunzionale, cerimonali e servizi cimiteriali) e Stefano Filippi (bilancio, tributi, aziende ed enti partecipati e attività produttive).

Fanno parte della maggioranza i consiglieri Michele Grossule (presidente del consiglio comunale), Fulvio Sartori, Annalisa Perbellini, Davide Bimbato, Ciro Talotti (vicepresidente del consiglio comunale), Yuri Fanini, Gianluigi Piccoli, Nicola Feder, Marco Zocca e Bianca Grigoli.

All’opposizione la candidata sindaca Anna Falavigna affiancata da Marco Taietta, Remo Taioli e Marina Vanzetta. Fabrizio Zerman (altro candidato sindaco, assente al primo consiglio comunale) e Simone Galeotto completano i consiglieri di minoranza.

Opposizione subito al lavoro: era assente il candidato sindaco Fabrizio Zerman

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.