Attilio Gastaldello cerca il bis a San Giovanni Lupatoto

Attilio Gastaldello: punta ad altri cinque anni da primo cittadino di San Giovanni Lupatoto

Proseguire con il programma intrapreso negli ultimi cinque anni nel segno della continuità e del continuo miglioramento: è questo l’obiettivo di Attilio Gastaldello, avvocato cinquantanovenne, che si ricandida a sindaco di San Giovanni Lupatoto per le elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre. Gastaldello è la figura di riferimento della coalizione di centro destra rappresentata da tre partiti (Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia) e quattro liste civiche (Gastaldello Sindaco, cittadini di Raldon, impegno civico e civica Lupatotina). Numerose le figure confermate a sostegno del sindaco uscente: gli attuali assessori al sociale Maurizio Simonato, alla cultura Debora Lerin e agli Enti partecipati Maria Luigia Meroni, e il vicesindaco Fulvio Sartori.

Molti i temi toccati dal programma elettorale, a partire dall’ambiente e dalle battaglie contro gli impianti di smaltimento di Cà del Bue e Cà Bianca, oltre al completamento della riqualificazione della “Casa Bombardà” e il miglioramento dei collegamenti delle ciclabili verso Verona e gli altri comuni circostanti. Per quanto riguarda il sociale, l’eventuale ”Gastaldello-bis” si concentrerà sull’evoluzione dello sportello lavoro comunale tramite un patto territoriale sempre più marcato con l’area sud di Verona. Un occhio attento sarà dato alla sicurezza, riprendendo il controllo del vicinato rallentato dall’emergenza sanitaria e aumentando nel paese gli attraversamenti rialzati che già hanno avuto impatto sulla limitazione delle criticità stradali.

«Siamo un treno in corsa – ha affermato Gastaldello durante la presentazione ufficiale della candidatura –. Vogliamo continuare a migliorare il paese premendo il tasto su tre aspetti specifici: la mobilità sostenibile, in un progetto ambientale più ampio che comprende il calo della cubatura nella pianificazione urbanistica del paese; la cultura, aumentandone in maniera considerevole gli spazi a disposizione; lo sport, continuando a operare sulle infrastrutture per migliorare le prestazioni e le soddisfazioni derivanti dai nostri atleti». Il sostegno della civica “Cittadini di Raldon”, rappresentata da Stefano Filippi, sottolinea l’attenzione sulla frazione: «Ci aspettiamo una riqualificazione importante dell’edificio delle ex scuole elementari di Raldon – spiega Filippi –. Vogliamo inoltre che vengano portati più servizi strategici come ambulatori medici e veterinari e uffici distaccati del comune e delle partecipate».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.