Energia e passione al contest MelaCanto di Zevio

Musica, buon cibo e tanto divertimento. È la formula del contest musicale MelaCanto andato in scena ieri sera a Zevio nella tensostruttura del ristorante Bridi. Una serata coinvolgente che ha portato al microfono sia esordienti che voci più affermate. In giuria Cristian Zinelli, cantante, direttore di cori polifonici e direttore artistico; Alessandra Andreetti, mezzosoprano con alle spalle un’intensa attività concertistica e operistica; Luca Venturi, polistrumentista e fervente appassionato di musica progressive.

I giurati hanno valutato i partecipanti per tecnica vocale e interpretazione. Anche noi della redazione di InCassetta eravamo presenti con un premio della critica. «Il nostro è un concorso serio e limpido, che mette al primo piano lo svago e l’amore per la musica» ha spiegato l’organizzatore della serata Luca Nizzoli in arte Ellery. «MelaCanto è un contest di qualità senza stress e ansie, un modo per stare insieme e divertirsi» ha ribadito nel corso della serata.

La tensostruttura del ristorante Bridi

Dopo l’esibizione dei 22 partecipanti, il cammeo che Alessandra Andreetti ha voluto regalare al pubblico e l’ascolto di un pezzo di Luca Venturi, è venuto il momento di consegnare premi e medaglie. Tra questi svariate categorie come look, simpatia, impegno fino a passare ai primi classificati. Si aggiudica il terzo posto Laura Maccacaro che ha incantato la sala con At Last di Etta James. Al secondo posto Anna Polinari, una voce smooth, calda e avvolgente con la sua versione di Georgia on my mind (Ray Charles).

La vincitrice di Melacanto Alessandra Azzolina con il vincitore del premio della critica Nicola Pasetto

Il primo premio va ad Alessandra Azzolina che ha messo d’accordo tutti celebrando il musical Cats con la canzone Memory. Una menzione particolare al nostro vincitore. InCassetta ha premiato il giovanissimo Nicola Pasetto che ha cantato la spensierata Pachidermi e Pappagalli di Francesco Gabbani. Nicola, secondo noi, incarna passione, divertimento e tanta tanta energia.

Per un ulteriore approfondimento su questa manifestazione vi rimandiamo al prossimo numero cartaceo di InCassetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.