Gioele Dix porta al Capitan Bovo un viaggio sulla paternità

Venerdì 9 febbraio alle 21 al Teatro Capitan Bovo di Isola della Scala Gioele Dix presenta Vorrei essere figlio di un uomo feliceIn questo spettacolo il protagonista si cimenta in un monologo intenso, personale e divertente sulla paternità: che essa sia ignorata, perduta, cercata o ritro­vata. Un viaggio che usa come guida l’Odissea, toccando lungo il percorso autori molto amati e illumi­nanti legami con la storia personale dell’attore. Gioele Dix, con la sua potente capacità interpretativa, rievoca i primi quattro canti dell’Odissea.

Racconta di un altro viaggio, meno spettacolare ma altrettanto determinante, quello di Telemaco, figlio di Ulisse, che va alla ricerca del padre e prova a uscire dall’ombra per imparare a crescere. Ispirato e guidato da Atena, la potente dea dagli occhi celesti, Telemaco parte da Itaca sulle tracce dell’illustre e ingombrante genitore che non ha mai conosciuto. E quando Ulisse e Telemaco finalmente si incontreranno, l’eroe invecchiato e sfiancato da una guerra inutile abbraccerà commosso il giovane uomo a cui cederà il suo scettro. In questo spettacolo Gioele Dix rac­conta una vicenda letteraria e umana ricca di simboli: una narrazione vivace fra suggestioni colte, rimandi alla contemporaneità e raffinata ironia. Vorrei essere figlio di un uomo felice si ispira ad un progetto andato in onda con successo su Rai 5, che viene ripreso e attualizzato per tornare sui palcoscenici.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.