Inaugurata ufficialmente la pista ciclabile delle Risorgive

E’ stata inaugurata ufficialmente la pista ciclabile delle Risorgive. La tratta si estende per circa 35 chilometri e tocca nove Comuni (Zevio, San Giovanni Lupatoto, Buttapietra, Verona, Vigasio, Castel d’Azzano, Povegliano Veronese, Villafranca Veronese e Valeggio sul Mincio) sfruttando gli argini del “Canale Raccoglitore”.

La maratona è iniziata alle 8 di domenica mattina a Borghetto di Valeggio sul Mincio, quando il primo di undici tedofori ha prelevato e trasportato la borraccia con l’acqua del Mincio. Ogni tedoforo rappresentava tutti i Comuni coinvolti, la Regione, la Provincia e il “Consorzio di Bonifica” che ha varato la progettazione della pista ciclabile. Presente anche l’assessore regionale ai lavori pubblici Elisa De Berti, che ha scelto come mezzo di trasporto la bicicletta. In ogni Comune, i tedofori e i maratoneti sono stati accolti dai sindaci con una breve cerimonia di taglio del nastro e un rinfresco.

La manifestazione si è conclusa a San Giovanni Lupatoto, alla “Casa Bombardà” in via Portoncello, con il taglio del nastro definitivo. La seconda parte dell’inaugurazione è prevista per domenica 15 ottobre con percorso inverso (da San Giovanni Lupatoto a Valeggio) e sarà dedicata ai ciclisti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.