Carta d’identità elettronica a San Giovanni Lupatoto

«San Giovanni Lupatoto è uno dei 55 Comuni del Veneto, i primi ad aderire a questa iniziativa, in cui è possibile richiedere la nuova Carta Identità Elettronica; si prevede che prima della fine del 2018 questo servizio,rivolto a facilitare l’identificazione e la transizione dei cittadini, sarà attivo presso tutti i Comuni

L’assessore  Maria Luigia Meroni

d’Italia» afferma Maria Luigia Meroni, assessore ai servizi demografici del comune lupatotino..

La CIE è lo step successsivo al documento di identità tradizionale, più resistente e con le dimensioni di una carta di credito, che consentirà, al pari della versione cartacea, di comprovare l’identità del titolare, sia in Italia che all’estero; incrementerà inoltre i livelli di sicurezza grazie all’adeguamento ai più avanzati standard internazionali in materia di documenti elettronici. Proseguirà comunque il rilascio della carta di identità cartacea su richiesta del cittadino e fino ad esaurimento scorte esistenti in Comune.
Per avere la CIE bisognerà prendere appuntamento presso l’Ufficio Polifunzionale del Comune, presentarsi muniti di fototessera in formato cartaceo, è sufficiente una copia, è inoltre consigliato di essere muniti di codice fiscale o tessera sanitaria al fine di velocizzare la registrazione ed evitare disguidi.
La richiesta potrà essere effettuata presso il Comune di San Giovanni Lupatoto sia che si tratti del Comune di residenza che di dimora; la CIE avrà validità di tre anni per i minori di età inferiore a tre anni, per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni validità di 5 anni, per i maggiorenni 10 anni.
I diritti da versare per il rilascio della CIE ammontano a €.22,00 (€ 16,79 allo Stato, il resto, € 5,21 resta al Comune).
La nuova carta sarà realizzata in policarbonato, mentre lo sfondo, che sarà uguale per tutti i documenti, è stato creato in modo da costituire un elemento di anticontraffazione. I dati verranno stampati con la tecnica del laser engraving, che brucerà gli strati interni della CIE, rendendo così la falsificazione ancora più difficile. Sul fronte saranno visibili la fotografia del proprietario, il numero del documento, i dati anagrafici, mentre sul retro si troveranno l’indirizzo di residenza, la stampa della foto e il codice fiscale.
«Poiché la compilazione del documento richiede una tempistica che possiamo misurare in circa 30 minuti – conclude l’assessore Meroni – raccomando ai Cittadini il rispetto dell’orario di appuntamento, considerando, oltre alla delicatezza del documento, anche il personale ridotto che abbiamo al Polifunzionale».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.