“Verona in Love” parcheggia nel cuore di Verona

A tutti gli innamorati che si apprestano a godersi i giorni più romantici dell’anno e gli eventi di “Verona in Love”, Amt – partner della manifestazione – rivolge l’invito di non sottrarre nemmeno un minuto a passione e sentimento affannandosi a cercare parcheggio tra le vie cittadine, quando si può lasciare l’auto comodamente al park Centro, nell’area dell’ex Gasometro, a due passi dal “cuore” di Verona.

Un euro l’ora, 10 euro per le 24 ore il costo del park coperto, il più economico tra le strutture di sosta cittadine, caratteristica che, insieme alla grande capienza, alla vicinanza al centro ed ai frequenti collegamenti dei bus, spiega la crescita a doppia cifra degli utenti del park Centro, oggi pronto ad accogliere il pubblico di innamorati di Verona in Love sotto il grande cuore rosso che decora per l’occasione la facciata della struttura.

«La linea scelta dal Consiglio d’amministrazione che presiedo è quella di supportare al meglio tutti gli eventi organizzati dall’Amministrazione Comunale – commenta il presidente di Amt Stefano Ederle – specialmente quelli, come “Verona in Love”, mirati ad offrire occasioni di aggregazione per i cittadini e opportunità di valorizzazione turistica della città. Da parte nostra cerchiamo di fare quanto possibile per contribuire a rendere più fruibile il centro storico, mettendo a disposizione i nostri parcheggi a tariffe contenute e accessibili a tutti e offrendo così un concreto incentivo a lasciare l’auto a ridosso della città antica. I risultati gestionali d’altra parte, ci stanno danno ragione, visto che il numero di ingressi al park Centro negli ultimi due anni è in costante aumento: una conferma che il parcheggio si sta progressivamente imponendo come un punto di riferimento per i visitatori di Verona, un’autentica porta di accesso alla città per chi si reca in centro per motivi di lavoro, di studio o turistici».

«Sicuramente il park Centro si sta dimostrando indispensabile per supportare i picchi di afflusso al centro, in occasione di concerti, di eventi o manifestazioni, come quelle delle recenti festività natalizie” aggiunge il vicepresidente di Amt Emanuele Tosi. “Teniamo infatti conto che solo nei mesi di novembre e dicembre sono stati  quasi 34 mila gli accessi, il 10 per cento in più rispetto al 2015. Anche la qualità dell’accoglienza è migliorata, grazie alla recente apertura del bar, mentre il servizio di bus navetta per piazza Bra’ e le linee ATV dirette a piazza Erbe rendono il parcheggio ancora più comodo. Ma anche l’utenza quotidiana, quella dei pendolari, dei lavoratori e degli studenti, sta aumentano durante tutto l’arco dell’anno (165 mila gli ingressi del 2016, +10%), a conferma che il nostro obiettivo, quello cioè di fare della struttura il “parcheggio dei veronesi”, si sta veramente concretizzando».

E in occasione di Verona in Love, il parcheggio si è anche “vestito” a tema, come sottolinea Elena Sonego, componente del CdA di Amt:  «Il grande cuore simbolo della manifestazione decora  le vetrine del parcheggio, e  servirà sia a promuovere  l’evento, sia a rendere più visibile per chi arriva in città la struttura, così ben inserita nel contesto architettonico da passare talvolta inosservata».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.