Master della Fondazione Italia-Usa, premiate tre laureate veronesi

È stato consegnato ieri, giovedì 24 marzo nella Sala Rossa del Palazzo Scaligero, un riconoscimento alle veronesi Sara Vignola, Gaia Gaboardi e Cristina Ecin, vincitrici della borsa di studio per il master in Global Marketing, Comunicazione e Made in Italy promosso dalla Fondazione Italia-Usa in collaborazione con il centro studi Comunicare l’Impresa.
Sono intervenuti il Presidente della Provincia, Manuel Scalzotto, il Sindaco di Verona, Federico Sboarina e l’Assessore alle Pari opportunità del Comune di San Giovanni Lupatoto, Debora Lerin.


Vignola, Gaboardi ed Ecin si sono laureate in Lingue per la comunicazione turistica e commerciale, relazioni Commerciali Internazionali all’Università di Verona, con 110 e lode nel marzo del 2020, in lockdown per l’emergenza Covid-19. Le tesi discusse affrontavano il marketing e la comunicazione su diversi canali: social media, pubblicità on line personalizzata e street art.
Argomenti trattati e voti ottenuti hanno spinto, nel luglio dello stesso anno, la Fondazione Italia-Usa a offrire loro l’iscrizione gratuita al master diretto da Stefania Giannini, già Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, e attuale vicedirettore generale dell’Unesco.
Inoltre, il 19 novembre scorso le tre laureate sono state le uniche tra gli studenti veronesi iscritti al master, insieme a 300 colleghi meritevoli dal resto d’Italia, ad aver partecipato alla cerimonia di consegna, alla Camera dei Deputati, degli attestati di “Professionista accreditato presso la Fondazione Italia-Usa”.
Vignola, Ecin e Gaboardi lavorano oggi in territorio veronese: Vignola, che risiede a San Giovanni Lupatoto, nel back office commerciale estero del Gruppo Bauli; Ecin, di Castel d’Azzano, nell’ufficio acquisti di Pellini Caffè Spa e Gaboardi, che vive in città, come insegnante di lingua spagnola alle Stimate di Verona, specializzata in didattica inclusiva (per i ragazzi con DSA – Disturbi Specifici dell’Apprendimento).
Il master in Global Marketing, Comunicazione e Made in Italy – terminato con la consegna e la valutazione positiva dei progetti nelle scorse settimane – gode dell’adesione del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca e del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Tra gli atenei da cui provengono i docenti del master, la Venice International University presieduta dall’ambasciatore Umberto Vattani, presidente del comitato d’onore del corso. La Fondazione Italia-Usa fa parte del programma UNAI – United Nations Academic Impact, lanciato dal segretario generale dell’ONU nel 2010.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.