Nuovo contratto provinciale per il settore agricolo

Nuovo contratto di lavoro provinciale per il settore agricolo

Al termine di una lunga trattativa, protratta anche a causa della pandemia COVID 19 i cui effetti hanno inciso fortemente anche nel settore agricolo e florovivaistico, il 25 marzo è stato  sottoscritto con le associazioni datoriali di categoria il nuovo Contratto Provinciale  del Lavoro degli operai agricoli e florovivaisti per la provincia di Verona.  Il testo sottoscritto rafforza e consolida diritti e tutele delle lavoratrici e dei lavoratori agricoli e florovivaisti, andando a incrementare e rendere sempre più  esigibili istituti presenti nel CPL di Verona. Nel rinnovo sono stati previsti aumenti retributivi su tutti i livelli pari  all’1,7% a partire dal 01 Gennaio 2021 (erogando ad Aprile anche il recupero dei mesi di Gennaio, Febbraio e Marzo e differendo invece a Settembre tale aumento per  il settore degli agriturismi) a cui si aggiunge un aumento dello 0,1% della  contribuzione aziendale destinato alle prestazioni dell’Ente Bilaterale AGRIBI.  Il capitolo riguardante il salario variabile, già strutturale, il cui riconoscimento è  obbligatorio al verificarsi delle condizioni previste, ha visto importanti modifiche che  lo rendono maggiormente esigibile per le lavoratrici e i lavoratori. L’erogazione è stata inoltre posticipata a settembre, mese che rappresenta il  momento in cui il maggior numero di operai agricoli risultano in forza ed è stato  incrementato di valori oltre il 5% per le fasce di raggiungimento. Per gli operai agricoli e florovivaisti a tempo determinato, in aggiunta ai  permessi già garantiti all’art. 38 del CCNL del 22/10/2014 si aggiungono 39 ore di  permesso matrimoniale.  “L’intesa raggiunta valorizza, riconosce e rafforza il fondamentale  contributo che gli operai agricoli e florovivaisti hanno saputo dare alle aziende del  territorio anche in questo anno di pandemia”, fanno sapere i sindacati CGIL CISL e UIL. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.