La generosità dell’associazione Combattenti e Reduci di Isola della Scala

Luigi Meggiorini consegna il defibrillatore a don Roberto Bianchini

L’Associazione Combattenti e Reduci di Isola della Scala ha donato un defibrillatore alla parrocchia Santo Stefano.

Domenica 3 giugno, alla messa delle 10.15, Luigi Meggiorini, presidente dell’associazione, ha consegnato l’apparecchio di rianimazione a Don Roberto Bianchini, Abate di Isola della Scala.

Questo dono è frutto di quanto raccolto nelle giornate di solidarietà con le associazioni del paese che si occupano di disabilità, in un evento a scopo benefico che si ripete da 22 anni. L’utile raccolto da questo tipo di iniziative, viene infatti reinvestito in altri progetti solidali, al fine di creare un intreccio di generosità.

Durante la celebrazione, l’associazione ha colto l’occasione per devolvere un’offerta a Suor Gerbane, madre superiore delle Suore dell’Istituto Cenacolo della Carità, missionarie nel mondo, per contribuire all’operazione di una ragazza colpita da una grave malformazione, che non può sostenere il costo dell’intervento. Presenti anche i genitori di Federico, un ragazzo deceduto in un incidente stradale, che hanno consegnato un’offerta in memoria del figlio, per la costruzione di un pozzo in uno dei paesi delle missioni. «Che questi gesti di solidarietà siano l’inizio di altre azioni – spiega Meggiorini – a beneficio di quanti sono meno fortunati di noi».

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.