Proroga per i vaccini: nuovo termine il 30 aprile

Il 10 marzo è scaduto il termine per mettersi in regola con le vaccinazioni ma la Regione Veneto, avvalendosi di una recente Nota Ministeriale, ha allungato i tempi per presentare la documentazione. La Legge 119 del 31 luglio 2017 recante disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale aveva decretato l’obbligo ad effettuare dieci vaccini in età scolare e di presentare alle scuole la documentazione comprovante l’effettuazione entro il 10 marzo.

Di fronte a tale scadenza la Regione Veneto con nota prot. 80393 del 01/03/2018 ha fatto slittare al 30 aprile il termine ultimo per presentare la documentazione in regola relativamente agli alunni da zero a 16 anni adottando la procedura di semplificazione degli adempimenti. In quanto dotate di anagrafe vaccinale i genitori non dovranno presentare alcuna documentazione, tali informazioni saranno trasmesse direttamente dalle competenti Aziende sanitarie alle Amministrazioni scolastiche, ma dovranno regolarizzare la situazione vaccinale quanti non ancora in possesso dei requisiti richiesti dalla legge.

I non vaccinati entro il 30 aprile resteranno iscritti ma potranno rientrare a scuola solo all’avvenuta vaccinazione. La mancata somministrazione dei vaccini obbligatori precluderà ai più piccoli l’iscrizione agli asili nido e alle scuole materne, mentre per bambini e ragazzi più grandi è prevista una multa da 100 a 500 euro.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.