Sicurezza sulla strada: il 26 gennaio uno spettacolo per riflettere

Il teatro come veicolo di sensibilizzazione. Per parlare a tutti, giovani in particolare, di sicurezza stradale. Andando oltre le impietose statistiche e facendo prevenzione con i sentimenti. È ciò che si propone “Mi aspettavo che…”, rappresentazione teatrale in atto unico scritta da Anna Rapisarda, per la regia di Enzo Rapisarda (Nuova Compagnia Teatrale). Lo spettacolo debutterà venerdì 26 gennaio, alle 20.30, al teatro Astra di San Giovanni Lupatoto, a ingresso libero, con repliche il 1 febbraio a Pescantina (Teatro Bianchi, ore 20.30) e il 28 febbraio a Lugagnano di Sona (Salone parrocchiale, ore 20.30).

L’appuntamento è stato presentato in municipio a San Giovanni Lupatoto, che ha concesso il patrocinio, dal sindaco Attilio Gastaldello, affiancato dagli assessori alla sicurezza Maurizio Simonato e all’istruzione Debora Lerin e dal comandante della polizia locale Giulia Rossi. Per l’occasione sono intervenuti pure il sindaco di Pescantina Luigi Cadura e l’assessore alle associazioni di Sona Elena Catalano.

«Questo nuovo format, che propone 40 minuti di spettacolo e altrettanti di testimonianze, punta a offrire alla cittadinanza un momento di riflessione su questa tematica – sottolinea il presidente dell’associazione Verona Strada Sicura, Massimiliano Maculan -. Sono sempre di più gli incidenti causati dalla distrazione e dalla mancanza di una corretta educazione civica: per questo giriamo le scuole e i territori per aumentare la cultura, partendo non dalle sanzioni ma dalle conseguenze degli incidenti stradali. Il messaggio che cerchiamo di trasmettere è “pensiamoci prima”».

«Una testimonianza che scuote a volte conta di più: un coinvolgimento emotivo è più efficace di un elenco freddo di norme di cui tutti sono a conoscenza», spiega Anna Rapisarda, ideatrice e interprete dello spettacolo, basato sulla storia vera di Costanza, una sua compagna di liceo morta a seguito di un incidente stradale. La sua performance – a cui prendono parte anche Rita Vivaldi, Enzo Rapisarda, Marco Vallarino, Mario Cuccaro e Domenico Veraldi della Nuova Compagnia Teatrale – sarà seguita dal dibattito condotto dal presidente del GSC Giambenini di Pescantina, Andrea Conti e da una rappresentante dei familiari Annalisa Zanchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.