Acque Veronesi chiede ai comuni di limitare uso d’acqua

Limitare il più possibile l’uso dell’acqua potabile, evitando sprechi e utilizzi non di prima necessità. Acque Veronesi ha scritto in questi giorni ai sindaci dei comuni della provincia dove gestisce il servizio idrico integrato, invitando le amministrazioni ad emettere provvedimenti anti-spreco.
La richiesta è di usare l’acqua potabile in modo razionale e consapevole, evitando dalle 21 alle 6 della mattina tutti gli usi non essenziali al fabbisogno umano, come quelli per l’irrigazione di orti e giardini, il lavaggio delle auto o il riempimento di piscine.
Il gran caldo di questi giorni sta infatti facendo aumentare i picchi di richiesta d’acqua per usi potabili e sanitari, ed è importante limitare i consumi in particolare negli orari serali, quando le richieste non essenziali possono mettere in difficoltà la fornitura in termini di quantità e pressione. Le misure cautelative dovranno rimanere in vigore sino a fine agosto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.