Inaugurato il Festival in Arena 2020

Una grande arena con l’orchestra al suo centro, abbracciata dal coro che siede, con i propri componenti distanziati uno dall’altro, su piedistalli rossi. È la nuova disposizione del Festival d’Estate 2020 in Arena che titola “Nel cuore della musica” e che ha proposto, per la sua prima serata d’inaugurazione, un evento speciale chiamata “Il cuore italiano della musica” con protagonisti venti eccellenze della lirica italiana. La serata, dedicata agli operatori sanitari che sono stati omaggiati dalla presentatrice Katia Ricciarelli, ha ospitato la presidente della camera Maria Elisabetta Casellati e numerosi sindaci di diverse città italiane. Quattro direttori hanno condotto l’orchestra e coro dell’Arena di Verona nell’interpretazione dei brani più celebri della tradizione areniana: da Verdi a Puccini (Aida, Madame Butterfly, La Traviata, Il Trovatore) ai meno conosciuti Cilea e Giordano (Andrea Chénier, Adriana Lecouvreur). Le arie dei grandi della lirica si sono susseguite quasi ininterrottamente, senza intervallo, in un incalzante avvicendamento di voci che, trionfalmente, si sono unite per un divertente “Oh Sole mio” finale in cui tenori e soprano hanno scherzato e intrattenuto il pubblico fino allo scoccare della mezzanotte. I fuochi tricolore sul fondo dell’Arena e la comparsa della direttrice artistica Cecilia Gasdia hanno chiuso la serata.

ARTISTI

Direttori: Marco Armiliato, Andrea Battistoni, Francesco Ivan Ciampa, Riccardo Frizza

Artisti: Fabio Armiliato, Daniela Barcellona, Eleonora Buratto, Annamaria Chiuri, Alessandro Corbelli, Donata D’Annunzio Lombardi, Alex Esposito, Barbara Frittoli, Roberto Frontali, Sonia Ganassi, Carlo Lepore, Francesco Meli, Leo Nucci, Michele Pertusi, Simone Piazzola, Saimir Pirgu, Katia Ricciarelli, Fabio Sartori, Maria José Siri, Annalisa Stroppa, Riccardo Zanellato, Giovanni Andrea Zanon

MISURE ANTICOVID IN ARENA

Sono solo 3000 i visitatori ammessi agli spettacoli del Festival d’Estate 2020 che prevede un totale di 11 serate in cui artisti e musicisti saranno i veri protagonisti sul palco. Non la tradizionale e scenografica opera, bensì il “cuore della musica” che fa fronte all’emergenza sanitaria ancora in corso. In Arena si accede dopo essere stati sottoposti alla misurazione della temperatura, a seguito della sanificazione delle mani e indossando la mascherina per tutto il tempo necessario al raggiungimento del proprio posto. Le sedute – su gradinata numerata con o senza cuscino – permettono il distanziamento tra persone non appartenenti allo stesso nucleo familiare (o singoli). L’accesso ai bagni è contingentato e sorvegliato dal personale e i dispenser con gel idroalcolico sono disposti nei corridoi e sulle scale d’accesso. Gli spettacoli previsti a partire dal 31 luglio avranno una durata di 70 minuti senza intervallo in ottemperanza a protocolli e linee guida contro il coronavirus.

PROGRAMMA

Tutti gli spettacoli andranno in scena alle 21.30

-Venerdì 31, Mozart Requiem

-Sabato 1, Le stelle dell’opera

-Venerdì 7, Wagner in Arena

-Sabato 8, Verdi Gala

-Giovedì 13, Vivaldi Le quattro stagioni

-Venerdì 14, Rossini Gala

-Venerdì 21, Puccini Gianni Schicchi

-Sabato 22, Puccini Gala

-Venerdì 28, Placido Domingo in Arena

-Sabato 29, Opera in Love

I biglietti sono acquistabili a questo indirizzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.