Acque Veronesi: sportelli e cantieri chiusi

Acque Veronesi, gestore del servizio idrico nella città di Verona e in altri 76 comuni della provincia, dopo aver sospeso sino a data da destinarsi le attività di sportello al pubblico, in relazione all’evoluzione dell’epidemia da Covid-19 e visto il decreto del Presidente del Consiglio di Ministri dell’11 marzo 2020, ha deciso ulteriormente di sospendere anche le attività di cantiere non strettamente necessarie per motivi di urgenza e sicurezza, le attività di lettura e sostituzione programmata contatori e l’attività di bollettazione. Rimangono operativi con i livelli minimi di servizio e nel rispetto dei richiesti protocolli di sicurezza, gli interventi a garanzia di urgenze e prestazioni non rimandabili, come l’invio delle squadre di pronto intervento e le operazioni tecniche per allacciamenti e sopralluoghi urgenti. Acque Veronesi invita quindi i propri utenti ad utilizzare per le comunicazioni urgenti i canali telefonici e il servizio online di seguito riportati: call center numero verde 800-735300 (045/2212999 da rete mobile), segnalazione guasti 800-734300, www.acqueveronesi.it. In relazione al consumo dell’acqua di rete e alla gestione ordinaria dei reflui fognari, Acque Veronesi ritiene opportuno segnalare quanto dichiarato dall’Istituto Superiore di Sanità in data 5 marzo 2020, che si traduce in: nessun pericolo per la popolazione nell’assumere acqua tramite rete acquedottistica e per la gestione ordinaria dei reflui fognari, in quanto le pratiche correnti di depurazione risultano efficaci nell’abbattimento dei virus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.