La pioggia non ferma la Battaglia di Magnano

Si è svolta ieri, nonostante il maltempo, la celebre rievocazione storica della battaglia di Magnano a Buttapietra. I figuranti si sono riuniti la sera di venerdì scorso per piantare le tende e approntare un campo che, purtroppo, ha avuto la peggio sull’acquazzone abbattutosi in provincia tra la notte di sabato e quella di domenica.

Nonostante i “reparti” siano stati decimati e malgrado alcuni gruppi abbiano deciso di riprendere la via di casa prima della rievocazione, chi è rimasto si è riunito ieri alle 14.30 per la manifestazione storica che è partita in orario. Essendo i campi, dove di solito si tiene lo scontro, impraticabili, l’organizzazione ha deciso di “combattere” sulla strada principale e solo alcuni figuranti si sono spinti nel boschetto di fronte alla scuola Bentegodi tra il fango e la pioggia scrosciante, per inscenare lo spettacolo.

La presentazione dell’esercito austriaco alla fine della rievocazione

Il pubblico ha potuto osservare l’arrivo dei soldati francesi e di quelli austriaci che hanno duellato a suon di cannonate (con vera artiglieria del tempo), moschetto e pistola. La rievocazione si è conclusa circa un’ora dopo con il rientro degli “eserciti” nel cortile della scuola e il rinfresco per i figuranti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.