La storia di Roberto Zanda arriva a San Martino

Lunedì 8 aprile alle ore 21 presso il Teatro Peroni di Piazza del Popolo Roberto Zanda presenterà il suo libro “La vita oltre”. L’incontro, organizzato dal Consorzio Young Sport e Cultura Community e da SPORTdiPIÙ Verona Magazine, porrà al centro dell’attenzione l’esperienza dell’ultramaratoneta sessantunenne sardo, che dopo lo sfortunato epilogo della sua spedizione fra i ghiacci canadesi nella Yukon Arctic Ultra ha ritrovato nello sport una motivazione sempre crescente per credere nella vita.
Zanda, nella competizione estrema a cui ha preso parte lo scorso febbraio, si è smarrito lungo il percorso ed è sopravvissuto 15 ore a -50°C, dimostrando una forza di volontà e un attaccamento alla vita ferrei.
«La storia di Zanda è certamente un esempio estremo – ha raccontato la presidente del Consorzio Emanuela Biondani – ma spiega bene quelli che sono i valori che lo sport può e deve veicolare. È un incontro che vuole far capire a ragazzi e genitori che nello sport come nella vita non si possono raggiungere certi risultati senza sacrifici».
La Young prosegue dunque nel suo progetto di creazione e diffusione di “cultura sportiva” all’interno del territorio di San Martino, cosa di cui Biondani va comprensibilmente fiera: «Portare questo personaggio a San Martino nella sua prima apparizzione sul territorio veronese è un grande orgoglio, e per questo tengo a ringraziare Alberto Cristani, che fra l’altro presenterà la serata».
Si prospetta quindi una festa di sport e di cultura, un momento di aggregazione che intende avvicinare alteti e non a una storia che è, prima di tutto, una storia di attaccamento alla vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.