Giovani in Strada al Job&Orienta

La Sala Arazzi del Comune di Verona per la conferenza stampa di presentazione della ottava edizione di Giovani in Strada

Si è svolta oggi nella Sala Arazzi del Comune di Verona la conferenza stampa di presentazione della ottava edizione di Giovani in Strada l’iniziativa di educazione e sicurezza stradale organizzata dall’Automobile Club Verona con il patrocinio del Comune di Verona in sinergia con la Polizia Municipale, la collaborazione di Polizia Stradale, Vigili del Fuoco, Ufficio Scolastico Provinciale, Aci Sport con il supporto di Vetrocar e con il sostegno delle partecipate AGSM, ATV e Acque Veronesi e della Concessionaria L’Automobile.

Erano presenti l’Assessore allo Sport del Comune di Verona Filippo Rando, il Presidente dell’Automobile Club Verona Adriano Baso e il Responsabile Commerciale Eddy Campanella, il Comandante della Polizia Municipale Luigi Altamura, il Comandante della Polizia Stradale di Verona Girolamo Lacquaniti, l’Ispettore dei Vigili del Fuoco Giovanni Tinazzi, il Direttore di ATV Stefano Zaninelli, il Consigliere di Amministrazione del Gruppo AGSM Verona Francesca Vanzo, il Referente dell’Ufficio Educazione Fisica Motoria e Sportiva dell’UAT VII di Verona Dino Mascalzoni e Massimiliano Maculan portavoce di Verona Strada Sicura.

Dopo il successo delle ultime tre edizioni, anche quest’anno l’iniziativa si terrà all’interno dell’evento fieristico Job&Orienta, da giovedì 29 novembre a sabato 1 dicembre, con un’offerta decisamente ampia che coinvolgerà gli oltre 75.000 ragazzi attesi a Veronafiere in una duplice attività di educazione e sicurezza stradale: gli stand didattici all’interno del Padiglione 6 e le prove pratiche di guida sicura nell’Area Esterna B.

Come negli anni precedenti, gli studenti di Verona e provincia e tutti quelli provenienti da ogni parte d’Italia potranno trovare le interessanti e formative aree didattiche allestite dall’Automobile Club Verona all’interno del Padiglione 6. I visitatori di Job&Orienta potranno cimentarsi con il percorso etilotest da effettuarsi con gli occhiali alcool-vista che simulano lo stato di ebrezza, con i simulatori di guida delle autoscuole ACI Ready2Go, strumenti all’avanguardia per l’apprendimento delle regole del Codice della Strada, e potranno sperimentare il simulatore di ribaltamento di Audi Sport, dove istruttori esperti insegneranno le mosse per uscire da un’auto capovolta ed infine vivere momenti di coinvolgimento e didattica negli stand delle Forze dell’Ordine della città.

La Polizia Municipale allestirà a sua volta un mini percorso stradale con micro auto oltre ad altri esercizi propedeutici alla corretta circolazione stradale; la Polizia Stradale esporrà le vetture e motociclette d’ordinanza spiegando il proprio coinvolgimento in occasione di incidenti mentre i Vigili del Fuoco faranno provare l’adrenalinica esperienza di arrampicarsi sulle scale di servizio utilizzate per gli interventi di soccorso, ovviamente imbragati e seguiti dal personale esperto del Comando Provinciale di Verona.

Interessante la collaborazione tra ATV e Starbars che, grazie al coinvolgimento delle scuole alberghiere della città realizzerà una sorta di bar academy dove saranno serviti caffè, bibite, brioches e snack salati per promuovere il ‘bere responsabile’. Questo aspetto sarà sottolineato anche dagli aperitivi rigorosamente non alcolici che saranno organizzati, tutti i giorni di fiera dalle ore 16:00, presso lo street beverage truck parcheggiato proprio a fianco del pullman ATV. Su questa linea anche la collaborazione con Acque Veronesi, che metterà a disposizione i dispenser di acqua per tutti i visitatori di Giovani in Strada 2018.

A completare l’importante offerta di questa edizione anche lo spazio dedicato all’associazione Verona Strada Sicura impegnata nella sensibilizzazione alla sicurezza stradale nelle scuole grazie anche alla testimonianza dei famigliari delle vittime della strada, e lo stand di Scaligera Formazione, con la quale l’Automobile Club Verona prosegue una collaborazione iniziata lo scorso anno orientata alla formazione dei professionisti del settore automotive.

Momento culturale importante, sempre in collaborazione con Verona Strada Sicura, quello che si terrà all’Area Show, all’interno del percorso didattico di Giovani in Strada, alle ore 14:00 di venerdì 30 novembre. Enzo ed Anna Rapisarda hanno infatti scelto questo palcoscenico per la conferenza stampa di lancio delle repliche dello spettacolo teatrale “Mi aspettavo che” che ha debuttato con grande successo al Ristori lo scorso 16 novembre. Lo spettacolo, in atto unico, racconta la storia di Lucia, una ragazza che resta vittima di un grave incidente stradale che stravolge la sua vita.

Interesse importante per l’Area esterna B laddove, grazie alla collaborazione con ACI Sport Spa, Sara Assicurazioni, e con il supporto di Vetrocar, verrà proposto il progetto nazionale Sara Safe Factor con la collaborazione della concessionaria L’Automobile di Verona che fornirà le auto, i ragazzi potranno cimentarsi in prove pratiche di guida affiancati da istruttori qualificati. Tra questi sarà presente anche Andrea Montermini, ex pilota di Formula 1 oggi impegnato nella promozione e nell’educazione stradale per conto dell’Automobile Club d’Italia. Saranno due gli esercizi proposti, la frenata sul bagnato e lo slalom per evitare ostacoli, operazioni spesso considerate banali ma importantissime per controllare ogni reazione del veicolo che si guida. La Guida Sicura sarà attiva il giovedì in due sessioni, mattina e pomeriggio, ed il venerdì mattina, sempre precedute da un momento formativo presso l’Area Show del Padiglione 6.

Venerdì pomeriggio l’Area esterna B vedrà protagonista l’Associazione Sportiva GBC Gianbenini per una dimostrazione di handbike con la collaborazione del campione italiano della disciplina paraolimpica Andrea Conti. L’iniziativa, proposta da Verona Strada Sicura con la quale l’Automobile Club Verona collabora fin dai primi mesi dalla fondazione, sarà un modo forte per dimostrare l’abbattimento delle barriere della disabilità nell’ambito sportivo. L’handbike proposto dalla “Giambenini” prevede l’utilizzo di biciclette azionate con l’uso delle braccia, poiché gli atleti hanno perso l’uso delle gambe in molti casi per incidenti stradali. Questo sport paralimpico sta vivendo in questi anni una fase di grande espansione, con la partecipazione di nuovi atleti che si aggiungono di anno in anno e con un ampio successo in termini di visibilità e di passione de pubblico. L’Associazione Sportiva conta oggi 18 atleti impegnati a livello agonistico in alcune delle gare più prestigiose e con risultati di grande spessore come maglie rosa del Giro d’Italia Handbike, tre maglie di Campioni Regionali del Veneto e due secondi posti di squadra al Giro d’Italia e al Campionato Italiano a squadre.

Tornando alle attività dell’Area Esterna B, sabato, ultimo giorno di fiera, il tracciato esterno verrà utilizzato per idei ragazzi neopatentati delle autoscuole veronesi del circuito ACI Ready2Go.

La kermesse di Giovani in Strada sarà seguita in diretta da Radio Bellla e Monella e Radio Piterpan che trasmetteranno live dalla fiera con interviste ai ragazzi partecipanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.