“999 vite” incontro con l’autrice a Isola della Scala

Venerdì 20 aprile alle ore 21, in biblioteca a Isola della Scala, verrà presentato il libro 999 vite Uniti da un filo di seta di Nadia Busato. Durante la serata l’autrice dialogherà con la giornalista Francesca Zerman, con intervalli musicali di Alberto Guerra.

La storia di Lucia si svolge a cavallo fra la fine dell’800 e l’inizio del nuovo secolo, e, rimanendo impressa nella memoria dei paesani, passa, da una generazione all’altra, nel profondo del subconscio delle donne della sua discendenza.

Da qui si snodano le quattro storie di Lavinia, Martina, Edith e Anita. Ognuna di queste donne cammina avanti nel tempo portandosi dentro inconsapevolmente le sofferenze che hanno infestato la vita di quell’ava lontana e che in modi ed espressioni diversi condizionano le loro esistenze. Di generazione in generazione, si districheranno segreti e nodi familiari in un susseguirsi di tribolazioni. Edith, la protagonista, scoprirà di portare pesi che non le appartengono e che le impediscono di vivere liberamente la propria esistenza, sentendosi costantemente minacciata. Nell’ossessiva ricerca di sé alternerà il lettino dell’analista a terapie di ogni genere, come l’esperienza sciamanica in Messico e l’incontro con un guru in India.

Nadia Busato è nata a Pavia il 3 maggio 1965, vive a Mezzane di Sotto, in provincia di Verona. Interessata alle dinamiche di relazione, ha sentito il bisogno di approfondire quello che è il rapporto mente-corpo-spirito e, dopo oltre 20 anni di studio delle arti che ne esaltano l’essenza, è maturata in lei l’idea di lasciar scivolare sulle pagine di questo libro ciò che da tempo era maturo. Un incoraggiamento a cercare le nostre parti più nascoste e renderle di nuovo visibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.